My Shangri-La beneath the summer Moon... I will return again as the dust it blows high in June...
Let the music be your master, will you heed the master's call?
("Houses of the Holy")

Videos


"Thank you"


Bellissima. Una delle più belle ballate della musica rock. Molto anni ’70. Page usa la sua chitarra doppia, a 12 corde. Il testo, di Plant, è una dichiarazione d’amore per sua moglie. E’ ingenua come sanno esserlo solo le più belle canzoni d’amore. "Se il Sole si rifiutasse di splendere, continuerei ad amarti... Anche quando le montagne crolleranno nel mare tu e io ci saremo...ti darò tutto me stesso, niente di più".


the greatest story ever told, set to the greatest music ever made, "Stairway to heaven"...


with a little extra at the end...

Dieci: il voto, con lode, a questo capolavoro. E’ IL classico, la canzone perfetta che tutti cercano di fare. E’ la canzone dei Led Zeppelin per antonomasia, nonchè una delle 3 canzoni più famose e belle di tutti i tempi, nella storia della musica in assoluto. Una scala per il Paradiso, è il titolo. Mi piace molto suonarla. Inizia tranquilla e finisce scatenata, in un crescendo indimenticabile. Dolce arpeggio iniziale, flauto pastorale, canto sognante, assolo fenomenale, il migliore della carriera di Page. E’ una canzone da fiaba. Non fu neanche un singolo (pensate se, al giorno d’oggi, con tutta l’importanza che hanno oggi i soldi, uno che facesse una canzone così, non pubblicasse almeno almeno 10 diversi tipi di singoli...). Divenne la canzone in assoluto più richiesta alle radio degli Stati Uniti negli anni ’70. Ovviamente (tornando al discorso dei soldi...) gli artisti che hanno fatto una cover di questa canzone sono innumerevoli (ad esempio una degli Alice in chains). "C’è un sentimento che provo guardando verso Ovest...e la mia anima chiede di partire... E si mormora che presto, se tutti intoniamo la musica giusta, il pifferaio ci guiderà alla ragione, e un nuovo giorno spunterà per quelli che stavano aspettando da tanto, e le foreste echeggeranno di risate..." Ripete spesso: “and it makes me wonder...” E questo mi stupisce... "Sì, ci sono due strade che puoi percorrere, ma a lungo andare hai ancora tempo per cambiare strada... La tua testa ronza e il ronzio non se ne andrà, nel caso non lo sapessi, il pifferaio ti sta chiamando, vuole che tu vada da lui. Cara lady, senti il vento soffiare...e lo sapevi, che la tua strada è fatta di vento che sussurra... E se ascolti molto attentamente, prima o poi la melodia giungerà a te, quando tutti sono uno e una cosa è tutto..."

(vedi altro sulla canzone più sotto, nella parte sul Signore degli anelli)


"The rain song"

(vedi commento più in alto)

"Down by the seaside", video with quotations


“Down by the seaside see the boats go sailing, can the people hear oh what the little fish are saying? People turned away...” Lungo la spiaggia vedi le barche che vanno, ma la gente riuscirà a sentire quello che dicono i pesciolini? La gente è girata altrove... E la canzone poi dice che è così per la città, dove ci si affanna, senza avere più tempo per trascorrere la giornata, la gente si gira altrove, molto lontana...e certa gente fa una follia. Ma poi: canta forte per il Sole, prega tanto per la pioggia, e mostra il tuo amore per Lady Natura, vedrai che tornerà...


"Going to California"

Parla della ricerca della donna ideale. "Qualcuno mi ha detto che laggiù c’è una ragazza con l’amore negli occhi e fiori tra i capelli..."


"Rock and roll" with some rare photos

E se non è rock and roll questo… Considerando gli ingredienti, mai una canzone ha avuto un titolo più azzecato di questa. Un micidiale concentrato di energia, una pillola di storia del rock. Una delle canzoni simbolo dei Led e dell’intero genere. Un’altra canzone in cui viene usata la "tecnica" di "Tangerine" e "D'yer Mak'er": melodia allegra e parole tristi.


"Tangerine"

Splendida! Suonarla è bellissimo. Notevole l’assolo. Questa canzone l’adoro... E’ quasi un country. Tangerine, ossia il mandarino :). Abbiamo qui una tecnica spesso usata in musica: hanno composto una melodia piuttosto allegra, con invece un testo che parla di malinconia, tristezza, amori passati. E’ un mix contrastante, ma estremamente efficace. “Tangerine...tangerine...living reflection from a dream...”





"Whole lotta love", the most famous riff in music history.

Un grande classico. Titolo: tutto quanto il mio amore. Si riconosce subito in questa canzone la sigla di "Top of the pops" di questi anni in tv. Questo riff, questo giro di chitarra, na-na na-na-nà ripetuto di continuo, è forse il “tormentone” più famoso nella storia della musica. E i ragazzini di oggi neanche sanno da dove venga... Il testo è molto...equivoco... Hanno messo dentro di tutto, secondo quanto dissero: “treni in frenata, donne in orgasmo, un attacco con il napalm sul delta del Mekong, un tornio d’acciaio...”, dopo 70 secondi dal celebre inizio You need coolin’, c’è una sezione sconvolgente dove accade di tutto, Plant che geme in un orgasmo. Quello che impressiona ancora oggi non sono certo le oscenità del testo (del tipo: giù dentro, dolcezza, ne hai bisogno...ti darò ogni centimentro del mio amore...ti sei raffreddata, io sono venuto...), ma piuttosto la micidiale interpretazione vocale di Plant. Questa canzone divenne anche una delle colonne sonore preferite dai soldati americani impegnati nella guerra del Vietnam, che l’ascoltavano a palla per darsi la carica prima di attaccare. L’ha cantata Plant nel suo concerto qui a Milano al Mazdapalace, io c'ero. Memorabile (in negativo) l’unico concerto dei Led Zeppelin in Italia, nel 1971, al velodromo Vigorelli di Milano, durante il Cantagiro, tipo Festivalbar: poche canzoni e poi caos, polizia, lacrimogeni, il pubblico che ruba gli strumenti, un macello assurdo.

"All my love"

E’ forse la canzone più “commerciale” dei Led, anche se non ne fecero neanche il singolo (al giorno d'oggi sarebbe impensabile), così come "Stairway to heaven". Sono loro in versione addolcita “zuccherina”, ma anche così stanno spanne sopra tutti.


"In the evening"


This is a song (The battle of evermore) written about the Battle of Minis Tirith in the Lord of the Rings novel. Pay close attention to the lyrics as most of the time they are related to the video shown.



"Immigrant Song"


"That's the way"

E’ tra le canzoni della colonna sonora del bellissimo film "Almost famous-Quasi famosi", sul mondo della musica e delle groupies. A un certo punto del film c’è pure la Rain Song! (c’ero io che esultavo sulla poltrona :). Un altro bel film sul rock è "Rock Star", con Mark Whalberg e Jennifer Aniston, ex moglie di Brad Pitt. Questa canzone dice, tra l’altro: "...sono soddisfatto di sedere qui, avendo lavorato tutto il giorno...sei nella parte più oscura della città, e quando sono fuori ti vedo camminare, perchè i tuoi occhi non mi vedono? ...E ieri ho visto che eri in piedi vicino al fiume...e non erano lacrime quelle che riempivano i tuoi occhi? E tutti i pesci che giacciono nell’acqua sporca muoiono...ti hanno ipnotizzato? E ieri ho visto che stavi baciando piccoli fiori...ma tutto ciò che è vivo è nato per morire...e così dico che non c'è nessun vero problema..." E’ uno dei gioielli del catalogo acustico, una ballata dalle tipiche ascendenze westcoastiane, con riferimenti ecologici di Plant.



"Out on the tiles"

Ossia: fuori sulle tegole. Il ritornello è uno dei più cantabili del loro repertorio ("All I need from you is all your love..."). "Un raggio di Sole scioglie le nuvole e soffia via la mia tristezza...altro non posso dire, in un giorno come oggi passo il tempo camminando un po’ con te, tranquillamente..."